www.colapisci.itL'uomo che diventa pesce per necessitą o per sceltaAltri amici di Cola: Luca, fisico pensatore
Le nostre radici

Che grandi ricordi i tuoi, uomo:
quelli della luna che nasce dal mare
nei tramonti di un bimbo innamorato
e delle onde che rincorrono la tua fantasia
sulla sabbia accecante,
o quelli delle navi sparite all'orizzonte
coi tuoi sospiri a bordo
e delle stelle guidarti
nelle notti pił buie e insonni;
nei tuoi occhi, ora, quei tramonti
e nel tuo cuore quelle onde,
senza paura di perdere quelle vele
e senza timore che il cielo si spezzi.

Ma che fragili ricordi i miei
palazzi freddi e morti
buttati sotto a un sole di plastica
e automobili che urlano,
padrone di autostrade immaginarie,
fumi che si perdono
schiacciati dall'aria opprimente
e muri crollatimi addosso
che mi levano il respiro.
Ecco le mie mani, fredde e vuote,
che non sanno offrire nulla,
mentre i secondi scivolano
sulla mia pelle di coccodrillo.

Che voglia di respirare nuovi profumi,
quel desiderio di possedere qualcosa
e di nuotare nel tuo mare, uomo

 

Luca Mucibello

Sommario Altri Amici

www.colapisci.it