www.colapisci.itL'uomo che diventa pesce per necessità o per sceltaAltri amici di Cola: Luca, fisico pensatore

Museo Regionale di Messina

 

Non riconosco più
le linee del tuo volto
la profondità negli occhi
scuri. Riscoprirti estranea
ha perso la gioia
del silenzio compreso,
della luce improvvisa.
Quale radice ho seguito,
la mia o la tua?
In un viaggio
qualunque
guardo da lontano
i miei frammenti sparsi
disperdere colore:
come grigio
attraverso la densità dell’aria
 

Vedo un sentimento duro
Trapassare la terra
E sorreggerla

 

Luca Mucibello

 

Sommario Altri Amici

www.colapisci.it